Primavera, ZTLzoned

A me la primavera, già ne parlavo, non è che mi ecciti così tanto. O forse mi eccita da un certo punto di vista ma poi penso a tutto quello che mi è già capitato di affrontare in altre primavere e allora penso che forse la primavera è anche meglio se non esiste.

Sono un po’ allergico a tante piccole cose che fioriscono in sti tre mesi, quindi immagino che anche questo incrementi la repulsione che provo per questa stagione di mezzo.

Una volta ho visto una ragazza le ho chiesto di uscire e siamo usciti e poi non ci siamo più sentiti. Mentre la riaccompagnavo a casa in macchina ricordo che c’era da passare per la Zona a Traffico Limitato (ZTL), che è dove ci sono le telecamere e si può entrare solo con il permesso, oppure solo in certe ore e lei mi ha detto “passa di lì” e io ho svoltato e mentre svoltavo pensavo “caspita ora vado in ZTL e mi prendo una multa, pazienza” poi senza che dicessi niente quando ero lì lì per passare ho visto che a quell’ora si sarebbe potuto entrare e sono entrato.

Poi lei non l’ho più sentita. Cioè, lei non si è fatta più sentire, io dopo tre giorni le ho anche scritto qualcosa tipo “che fai? ci rivediamo?” ma niente. Così mi son messo a pensare a cos’avevo detto di sbagliato e cos’avevo fatto di sbagliato. Che è un atteggiamento giusto nel marketing, ma non nelle relazioni così.

Poi ho ripensato che per quella lì, che non si faceva sentire ma che aveva riso alle mie battute e che ora non so che faceva io per quella lì stavo per entrare nella ZTL e prendermi una multa, Ma dai, ho pensato, sono proprio uno scemo, uno zerbino.

Ecco a cosa serve ripensare a quello che si è fatto. Evitare altri errori, in primavera.

Perché vi racconto questo? Perché era primavera.

Un’altra volta una ragazza, in primavera, mi ha detto “è meglio se rimaniamo amici”. E per me era anche meglio di no, se capite quello che intendo. Sempre in primavera.

Ma alle volte va bene. Tra una settimana, un anno fa, è andata bene, per dire.

Prima parlando su twitter di quando inizia la primavera, c’erano delle perplessità sulla sua effettiva data d’inizio. Così ho chiesto al signor Wikipedia e ha detto che oggi la primavera è iniziata alle 5.45 o qualcosa di simile, ma se proprio vi interessa saperlo con precisione, guardate qui.

Andrea H. Sesta

About the author

Sono anni che fingo di sapere di cosa scrivo. Poi la gente ha iniziato a crederci e ora ci sono cascato anch'io. Tranne brevi momenti di disarmante lucidità.