Split or Steal?

Split or Steal è il round finale di un gioco televisivo a premi chiamato “Golden Balls” che va in onda sul canale inglese ITV1. Per farla breve, durante tutta la trasmissione i concorrenti che partecipano al gioco cercano di guadagnare più soldi possibile (che novità, eh?), all’ultimo round arrivano in due con un montepremi x che può andare da qualche migliaio di sterline fino a più di cento mila. La dinamica dell’ultimo round è molto semplice: ai due concorrenti vengono date due sfere d’oro contenenti la scritta “split” e “steal”. Se entrambi scelgono quella con scritto “split”, il montepremi viene diviso a metà se, invece, entrambi scelgono “steal” nessuno vince. Se uno sceglie “split” e l’altro “steal”, quest’ultimo vince l’intera cifra e l’altro rimane senza una sterlina. Prima di effettuare la scelta ai due concorrenti vengono dati un paio di minuti per accordarsi sulla scelta migliore da fare.

L’opzione che può sembrare più logica (almeno dal mio punto di vista) è che entrambi scelgano “split” e che, indipendentemente dalla cifra raggiunta, il montepremi si divida esattamente a metà. Eppure è molto interessante guardare i video su YouTube per capire come questo avvenga pochissime volte. Alla fine si riduce a essere una gara che premia il più furbo, ovvero colui che riesce a convincere l’avversario a scegliere “split” per poi prendersi l’intera vincita. È una questione di psicologia.

La cosa ancora più sconvolgente è che molti, nei pochi minuti prima della scelta, si promettono guardandosi negli occhi di non tradire l’avversario, si mettono la mano su cuore, giurano su figli, parenti e familiari… A livello puramente statistico e senza voler dare nessun giudizio, è interessante anche notare come se nella finale arrivano due uomini oppure un uomo e una donna di mezza età è molto probabile che il montepremi venga splittato, se sono un uomo e una ragazza, quest’ultima vince con “steal”, se sono due donne capita spesso che sia quella più giovane a vincere. Come dicevo, non voglio dare giudizi e a volte quanto ho appena detto è pienamente smentito, però, tendenzialmente, succede quello che ho appena descritto.

Senza entrare nel merito che il gioco sia truccato o meno, voi cosa scegliereste? “Steal” con la possibilità di vincere tutto o niente (rischiando, nel primo caso, di sentirsi moralmente una merda) oppure “Split” cercando di vincere la metà oppure nulla ma sentendosi a posto con la coscienza? Mentre ci pensate, c’è chi, secondo me, ha adottato una strategia vincente e onesta.

Ultimo appunto per gli appassionati di logica e matematica, il gioco riprende il “Dilemma del prigioniero” proposto negli anni ’50 da Albert Tucker.

About the author

Adoro leggere, scrivere e fare fotografie. Ascolto un sacco di musica e produco un sacco di note, accordi e rumori che, ogni tanto, registro. Penso sempre di non essere bravo a fare nessuna di queste cose, men che meno a scrivere la mia biografia.