Category Archives: handwritten

I racconti, le storie vecchie, le storie nuove. Le idee, i progetti, i sogni. Tutto ciò che la nostra testa, dieci dita, una tastiera ed una tazza di tè producono quando decidono di portare alla vita una pensiero.

La valle dell’Eden. Le ore dolci e scure di Steinbeck. E le nostre.

Alcuni libri sono come pugni in faccia, fanno male e stordiscono. Altri hanno la consistenza dell’acqua che scorre tra le dita, sono freschi ma non lasciano niente. Poi ci sono…

La verità, vi prego, sull’amore. Il triste caso delle sfumature di grigio

Probabilmente qualcuno si offenderà. Pazienza, viviamo in un paese libero e come io sopporto il triste spettacolo delle scaffalature delle librerie zeppe di “letteratura” erotica – evidentemente qualcuno la legge…

Panettone, pasticceria, quartiere

Non sono nato nella città in cui sono cresciuto; come mi piace spesso sottolineare, con un pizzico di orgoglio e senso d’identità, la storia mia e della mia famiglia si…

Kalos kai…Mah

Arrivando in treno alla Stazione Centrale di Milano, se guardate bene sulla vostra sinistra, vedrete lo scheletro di una vecchia casa o forse una ex chiesa. Il tempo ne ha…

Domande inopportune

L’attuale momento storico non è particolarmente felice, almeno per noi italiani. Potrei iniziare qui un infinito elenco di problemi economici e sociali che tutti ben conosciamo, dato che ci vengono…

Margin Call

Ho visto un film sabato sera. Non ne guardo moltissimi – e di fatti questo mio intervento nella rubrica cinematografica è qualcosa di eccezionale – e non parlo nemmeno di…

L’uomo delinque – ovvero “quello lì sarà sicuramente un criminale”

“Non vi è delitto che non abbia radice in molteplici cause: che se queste molte volte s’intrecciano e si fondono l’una coll’altra, ciò non ci impedisce dal considerarle, obbedendo ad…

Record Store Day 2012

“I negozi di dischi non ti salvano la vita, ma possono renderla migliore” – Nick Hornby Raccontare il Record Store Day quando viene vissuto in una città che tiene molto…

Post-uomo sarò universo

Quando resti un po’ senza far niente irrimediabilmente succede. Specie se quel po’ è una cosa come un mese e quel niente è l’insieme vuoto degli ozi più totali. Ti…

Ventitre, numero magico

La primavera inizia il 23 marzo, da sempre secondo il mio orologio biologico almeno. Se mi chiedeste il perché vi potrei solo dire che il tre mi piace come suona…

Primavera, ZTLzoned

A me la primavera, già ne parlavo, non è che mi ecciti così tanto. O forse mi eccita da un certo punto di vista ma poi penso a tutto quello…

Non abbiamo più maestri

«E pronuncia sempre con riverenza questo nome – maestro – che dopo quello di padre è il più nobile, il più dolce nome che possa dare un uomo ad un…